Skip to main content

SEO e Parole Chiave: come gestire le keyword

SEO e Parole Chiave: come gestire le keyword

Cosa sono le parole chiave?

Nell'ottimizzazione dei motori di ricerca, le parole chiave sono le parole e le frasi che le persone usano nei motori di ricerca. Sono chiamate anche "query di ricerca" o keyword: la parola inglese "query" significa domanda e il termine keyword è l'unione tra la parola inglese key, che significa chiave, e la parola word, che significa appunto parola.


A cosa servono le parole chiave?

Quando crei il tuo sito web devi decidere che contenuti scrivere, che cosa potrebbe interessare ai lettori e cosa potrebbe convincerli a diventare tuoi clienti.

È qui che entrano in gioco le parole chiave: le keyword rappresentano anche le idee e gli argomenti che definiscono il contenuto di una pagina.

Più l'argomento attorno a cui si basa la tua pagina sono pertinenti alle ricerche degli utenti maggiori sono le possibilità che qualcuno abbia di trovare i tuoi contenuti. Quindi, per la SEO, vuoi che le parole chiave che usi nei tuoi contenuti siano pertinenti alle parole chiave che le persone usano nelle ricerche di Google.


Parole chiave: testa vs. coda (e coda lunga)

Esistono due tipi principali di parole chiave che puoi utilizzare sul tuo sito Web:

  • Parole chiave semplici
  • Parole chiave long tail


Che cos'è una parola chiave long tail?

Le parole chiave long tail (letteralmente "a coda lunga") sono parole chiave che le persone usano per trovare informazioni molto specifiche su un argomento o acquistare un prodotto.


Qual è la differenza principale tra parole chiave semplici o parole chiave long tail?

Parola chiave semplici: sono parole chiave molto popolari con un volume di ricerca elevato, si riferiscono ad un argomento molto ampio. Ricevono molte ricerche e sono altamente competitive. È molto difficile posizionarsi per una parola chiave semplice.

Parole chiave long tail: sono parole chiave molto precise, che le persone utilizzano per trovare informazioni o prodotti molto specifici. Le parole chiave long tail sono generalmente più lunghe (3-5 parole circa), hanno un volume di ricerca più basso ed è più facile posizionarsi.

Le parole chiave "scarpe" e "scarpe da uomo" generano circa 1,22 milioni e 201.000 ricerche al mese.

D'altra parte, le parole chiave long tail "scarpe da tennis uomo" e "scarpe da uomo eleganti" generano decisamente meno traffico:

Molti rivenditori e proprietari di siti Web trovano difficile resistere alla tentazione di puntare sulle parole chiave con grandi volumi.

Se riesci ad essere in cima alle "scarpe", ogni mese avrai 250.100 visitatori sul tuo sito web!

Ma fai una rapida ricerca solo per "scarpe". Nei risultati hai:

  • I negozi locali
  • Nike
  • Wikipedia
  • Adidas
  • Zalando
  • Amazon
  • Footlocker
  • Timberland
  • Vogue

E non solo ci sono già tutti questi brand già posizionati, la pagina è anche piena di annunci di Google!

La ricerca di "scarpe da uomo" rivela una serie di risultati molto simili.

Sei sicuramente il benvenuto a cercare di sorpassare queste attività, se lo desideri, ma probabilmente avrai tantissime difficoltà a vedere risultati.

Ora diamo un'occhiata ai risultati di "scarpe da tennis uomo" e "scarpe da uomo eleganti".

Il volume di ricerca mensile stimato è molto, molto più basso.

Quindi meno visitatori potenziali del sito Web per quella parola chiave.

Ma cerca "scarpe da tennis uomo". Una SERP molto meno competitiva, il che significa classifiche più facili.

Ma ciò che è ancora più prezioso delle parole chiave di coda è che rendono molto, molto più facile attrarre traffico qualificato.

Poiché le parole chiave long tail sono molto più specifiche, ti consentono di creare pagine che sono molto più ottimizzate per le conversioni e contengono contenuti molto più fruibili per gli utenti.

Inoltre, grazie a Hummingbird e RankBrain, i contenuti ottimizzati per chi cerca "scarpe da tennis uomo" saranno rilevanti per chiunque utilizzi qualsiasi query per rispondere a tale domanda.


Le parole chiave sono ancora pertinenti nel SEO?

Grazie alla ricerca semantica basata sull'intelligenza artificiale come RankBrain e Hummingbird, sembra che le parole chiave stiano diventando irrilevanti. Dopo tutto, che senso ha usare le parole chiave quando Google può inserire nei risultati di ricerca e classificare pagine che non usano nemmeno le parole chiave interessate?

Tuttavia, finché le persone usano parole e frasi per cercare oggetti online, le parole chiave saranno pertinenti per abbinare le query ai contenuti. Ciò che sta cambiando, quando si tratta di parole chiave, sono i tipi di parole chiave che usi e come si adattano alla tua strategia di marketing generale.

Invece di aggiungere parole chiave ai contenuti nel tentativo di classificare per query specifiche, puoi utilizzare parole chiave long tail per attirare persone che sono veramente interessate ai tuoi prodotti e servizi sul tuo sito e adattare i tuoi contenuti al loro obiettivo.

Le parole chiave non si limitano più ad attrarre grandi quantità di traffico. Sono diventate potenti strumenti per attirare traffico altamente qualificato, coinvolgere gli utenti e ottimizzare i tassi di conversione del tuo sito.


Che cos'è una strategia per la scelta delle parole chiave?

Una strategia per la scelta delle parole chiave è un piano per la scelta e il targeting di parole chiave pertinenti che il pubblico utilizza durante la ricerca di contenuti online. La tua strategia deve essere progettata in modo da raggiungere i tuoi obiettivi aziendali.

Una strategia ideale include una combinazione di pochi termini ad alto volume e altamente commerciali, una combinazione di parole chiave utilizzate in ogni fase del ciclo di acquisto e varie parole chiave long tail in target.

Ciò ti consentirà di attirare utenti in tutte le sezioni della canalizzazione e di spostarli in una conversione.


Volume di ricerca vs. concorrenza

Come abbiamo discusso in precedenza, è importante resistere alla tentazione di rincorrere il volume quando si tratta di parole chiave e SEO. Stai decisamente meglio usando una strategia di parole chiave che bilancia parole chiave a basso volume e semplici con parole chiave.

Tieni presente che la tua strategia per le parole chiave non deve essere limitata al SEO in-page. Devi utilizzare le parole chiave giuste anche quando stai facendo del SEO Off-Page (social media, backlink).


L'intento delle parole chiave (parole chiave commerciali)

Abbiamo menzionato alcune volte che le parole chiave long tail rappresentano utenti con un'alta probabilità di conversione.

Ma come possiamo saperlo?

Google fornisce molti indizi sull'intenzione di qualcuno di utilizzare una parola chiave per effettuare ricerche online.

Incorporare parole chiave pertinenti a tutti e 3 i tipi di intenti (informativo, di navigazione e transazionale) è molto importante per una strategia di parole chiave di successo.


Trovare parole chiave

Il processo di ricerca di parole chiave per il tuo sito Web è noto come ricerca di parole chiave. La ricerca per parole chiave è suddivisa in 3 fasi principali:

Scoperta: trova termini di ricerca pertinenti al tuo sito Web, attività, settore, argomento e nicchia. A seconda delle dimensioni del tuo sito, questo elenco può essere enorme.

Perfezionamento: utilizza gli indicatori di volume, competitività e intento per rimuovere le parole chiave non pertinenti dall'elenco e riempire il resto.

Ricerca sulla concorrenza: controlla i tuoi principali concorrenti per vedere quali parole chiave utilizzano e come. Ricorda che i siti Web che compaiono nelle SERP per le tue parole chiave sono anche i tuoi concorrenti, quindi controlla anche quei siti.

Dopo la ricerca di parole chiave, avrai una bella lista di termini che le persone usano per trovare contenuti pertinenti al tuo sito web.


Come devi usare le parole chiave

L'uso delle parole chiave per SEO avviene in due modi:

  • Ottimizzazione sulla pagina
  • Pianificazione dei contenuti


Ottimizzazione delle parole chiave nella pagina

Il modo in cui usi le parole chiave nei contenuti della tua pagina è ancora molto rilevante oggi (come abbiamo menzionato sopra), ma ha subito cambiamenti significativi grazie agli algoritmi di Google Hummingbird e RankBrain. Questi algoritmi sono in grado di leggere query e contenuti della pagina in modo più accurato e restituire risultati più pertinenti e utili per gli utenti.

Tutti i proprietari di siti Web ora devono adattare le loro ottimizzazioni su pagina per poterle seguire. Invece di concentrarti sulla frequenza con cui usi una particolare parola chiave, sinonimo o frase, lavora per creare contenuti attorno all'argomento della tua parola chiave che siano utili, di alta qualità e servano l'intento dell'utente.

In effetti, grazie alla capacità di RankBrain di tradurre parole chiave in concetti, le pagine possono classificarsi per query che non compaiono nemmeno nei loro contenuti.


Pianificazione dei contenuti

La strategia per le parole chiave e la strategia dei contenuti dovrebbero naturalmente andare di pari passo. Se il tuo sito Web è nuovo di zecca, cerca le tue parole chiave per idee di contenuto. Concentrarsi sulla creazione di contenuti di alta qualità e approfonditi che coprano completamente l'argomento di una parola chiave.

Puoi scegliere come target più parole chiave correlate con una sola pagina, ma evita la cannibalizzazione delle parole chiave causata da più pagine destinate a una sola parola chiave.

Se hai già un sito con alcuni contenuti, prenditi un minuto per mappare i contenuti esistenti alle tue parole chiave. Qualsiasi pagina esistente pertinente può essere ottimizzata per migliorare le classifiche.

Se hai parole chiave senza pagine pertinenti, utilizzale come punto di partenza per pianificare nuovi contenuti.

Vuoi informazioni sul SEO? Contattaci

I nostri consulenti sono sempre disponibili per rispondere a tutte le tue domande.